All’ombra dei pini della Mazzanta, da ormai 50 anni, sorge una splendida colonia, conosciuta da tutti come il Campeggio Massarella.

Quante storie potrebbero raccontare quegli alberi che nel corso degli anni hanno visto il cambiamento giovanile dai “ragazzi tenda” ai “ragazzi nutella”.

Storie di amicizia, di crescita, di prove, di difficoltà, di giochi, di confronti, di scoperte e soprattutto di amore.

La sveglia presto la mattina, che se non ti alzavi Don Ferdinando iniziava a bussare alla porta della camerata incessantemente, i turni di servizio per tenere in ordine il campo, i giochi di squadra, i momenti di svago al mare, tutto vissuto dando sempre uno sguardo verso l’alto, ringraziando Dio della meravigliosa opportunità vissuta.

Quel sacerdote giovane, che adesso è anziano solo nell’aspetto, è ricordato da tutti i campeggiatori e dai villeggianti con profondo affetto ed ognuno parla di lui con estrema gratitudine.

Sotto quei meravigliosi pini, con severità e dolcezza, bambini e bambine sono diventati giovani uomini e donne che non dimenticheranno mai quei momenti che li hanno aiutati ad essere “grandi”.

La colonia Massarella è una scuola estiva di vita cristiana, dove si vive all’insegna dell’umiltà e del servizio vicendevole, dove si cerca di vedersi e scoprirsi attraverso gli occhi dell’altro, quell’altro che devo amare nonostante la sua diversità.

Incredibile come ogni volta, al termine della vacanza, tutti i ragazzi siano tristi, anche quelli più nostalgici di casa.

Già, perché è difficile lasciare quel profumo di mare, quelle giornate spensierate fatte di scherzi ed allegria, quelle serate di gelati e salti sui tappeti elastici.

La storia del faro, l’avventura del prete lupo di mare, la camminata fino alle spiagge bianche, i tornei di ping pong, le meravigliose cacce al tesoro.

E’ per tutti questi aspetti che ovunque possiamo incontrare qualcuno che è stato lì.

Quanti sacrifici e quante battaglie in nome dell’amicizia e di Gesù Cristo.

Dopo tanti anni trascorsi, dopo che dalle tende sono sorte bellissime camerate, possiamo dire a gran voce che NIENTE, nemmeno la burocrazia, potrà contaminare quella parte dell’universo in quel di Vada.

Grazie Don, è proprio vero: con Dio niente è impossibile.

don Ferdinando – Campeggio della Mazzanta
La storia del campeggio della Mazzanta, raccontata da don Ferdinando di Massarella.